Contenuto principale

IL S I N D A C O


Visto il Decreto Legge 23 febbraio 2020, n.6 Misure urgenti in materia di
contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID 19;
Visto il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 1 marzo 2020;
Visto il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 04 marzo 2020;
Visto il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 08 marzo 2020;
Visto il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 09 marzo 2020;
Vista l’ordinanza n. 8 dell’8 marzo 2 020 del Presidente della Regione Campania;
Richiamata la propria precedente Ordinanza prot. 2057 del 05 03 2020;
Ritenuto opportuno rafforz are la forza precettiva di dette disposizioni;
Ritenuto altresì opportuno promuovere la continua diffusione delle informazioni sulle misure di prevenzione igienico sanitarie adottate e da adottare sul territorio comunale ;
Visto il D.Lgs, 267/2000 , art. 50
Visto lo statuto comunale;

R A C C O M A N D A


l’osservanza delle prescrizioni contenute nel Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 09 marzo 2020 e nel l’ O rdinanza del Presidente della Regi one Campania n. 8 del 8 marzo 2020

O R D I N A

1. ai gestori degli esercizi commerciali in sede fissa, di garantire l'adozione di misure organizzative tali da consentire un accesso ai predetti luoghi con modalità contingentate o comunque idonee ad evitare assembramenti di persone, nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro tra i visitatori e di esporre il materiale informativo in materia di misure di contenimento dell’epidemia;
2. la sospensione delle attività mercatali svolte nella giornata del venerdì di ogni settimana sul territorio comunale;
3. a chiunque intenda accedere agli uffici comunali di sottoporsi alla preventiva misurazione della temperatura corporea , con divieto di accesso a carico di coloro con temperatura corporea superiore ai 37 ,5 gradi centigradi

A V V I S A


che l’inottemperanza delle presenti disposizioni rappresenta violazione dell’articolo 7, comma 1 bis, del D.Lgs. n. 267/2000 e determina oltre che l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria di euro 500, anche il deferimento all’Autorità Giudiziaria per violazione dell’articolo 650 C.P

I N F O R M A

che allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19, sull'intero territorio nazionale si applicano – tra l’altro - le seguenti misure:

1. sono sospese le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura, ivi inclusi quelli cinematografici e teatrali, svolti in ogni svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato;

2.sono sospese le attività di pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche e locali assimilati, nonché quelle diludoteca e di palestra piscine e centri benessere, con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione;

3. è sospesa l'apertura dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura;

4. è ammesso lo svolgimento delle attività di ristorazione , gelateria e bar, dalle ore 06.00 alle ore 18.00 , con obbligo, a carico del gestore, di far rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione

5. sono sospese le cerimonie civili e religiose