Contenuto principale

Con Ordinanza Sindacale prot. n.2424 del 23/03/2020, in relazione alle misure straordinarie di constrasto ed il contenimento sul territorio comunale della diffusione del virus Covid-19, si dispone, in sintesi, quanto segue:

1. a tutti i soggetti residenti o presenti a diverso titolo sul territorio comunale, di accedere all’interno degli edifici erogatori di servizi pubblici (Comune, Poste, Banche, altri uffici), negli esercizi commerciali di qualunque dimensione o tipologia, nelle dimore o in altro luogo chiuso di terzi, all’interno degli abitacoli delle automobili in presenza di più persone, e in generale in tutti i luoghi anche esterni nei quali si configura incontro ravvicinato di persone, quali le file d’attesa, provvisti di mascherina protettiva;

2. agli esercizi commerciali a prevalenza alimentare di:

  • mettere a disposizione delle clientela, in prossimità degli ingressi al pubblico, dispenser di gel igienizzante e confezioni di guanti monouso, che gli avventori devono indossare per tutta la durata della spesa e cestinare all’uscita;
  • installare nella soglia passante all’ingresso, a pavimento, per la durata di apertura, un tappetino adeguatamente imbibito di soluzione igienizzante che costituisca passaggio obbligato per l’utenza, o altro sistema che garantisca l’igienizzazione delle suole esterne delle scarpe;
  • intensificare l’igiene delle superfici aperte al pubblico e in particolare quelle che hanno un uso promiscuo o costituiscono passaggio interno-esterno, quali le sale di attesa, le poltroncine, le maniglie, i corrimano, i carrelli dei supermercati, le pulsantiere per il pagamento o prelievo (bancomat, pagamento distribuzione tabacchi, carburanti e analoghi;

3. ai titolari di medie strutture di vendita a prevalenza alimentare, nelle quali non sia possibile garantire la distanza minima di sicurezza di un metro, di adottare in prossimità dei servizi da banco e delle casse ogni utile misura preordinata alla separazione fisica della clientela, anche mediante utilizzo di transennature o pannellature protettive;

4. che le attività produttive presenti sul territorio, non interessate dalla sospensione d’esercizio operata col D.P.C.M. 22 marzo 2020, osservano il seguente orario di apertura al pubblico:

  • dal lunedì al sabato dalle 08.00 alle 18.00
  • domenica e giorni festivi: chiusura

5. di escludere dal campo di applicazione del precedente punto le farmacie, le parafarmacie, i distributori di carburante, i laboratori di analisi, i centri medici e le strutture sanitarie in genere.